Conferenzieri invitati
XII Congresso degli Italianisti della Scandinavia
Simone Albonico

Simone Albonico insegna Letteratura e filologia italiana all’Université de Lausanne. Si è occupato della tradizione italiana dal Tre al Cinquecento, di Manzoni, Leopardi e di archivi novecenteschi. Dalla metà degli anni Novanta si è occupato di soluzioni informatiche per la filologia (si veda), e ha progettato e diretto l’allestimento di alcuni strumenti di ricerca o repertori disponibili in rete:

Insieme a Lyra, all’Università di Losanna sta sviluppando il progetto Epistulae, per la schedatura di lettere di epoca moderna con informazioni di dettaglio sulla tradizione delle singole missive (https://www.unil.ch/ital/home/menuinst/ricerca/philounil.html, e http://dellacasa.unil.ch/).

Per ulteriori informazioni

Elena Pistolesi

Elena Pistolesi è professoressa di Linguistica italiana presso l’Università per Stranieri di Perugia. Si è occupata della fortuna delle tesi linguistiche del De vulgari eloquentia di Dante dal Tre al Settecento, di didattica dell’italiano e di sociolinguistica, in particolare della variazione diamesica. Dal 1997 studia l’italiano in Internet. Ha pubblicato il primo libro in Italia sull’argomento (Il parlar spedito. L’italiano di chat, e-mail e SMS, Padova 2004) e ha scritto in seguito una serie di contributi, fra i quali il capitolo Scritture digitali nella Storia dell’italiano scritto, III. Italiano dell’uso (Roma, 2014) e Storia, lingua e varietà della Comunicazione Mediata dal Computer, in corso di stampa nel volume L’italiano e la rete, le reti per l’italiano (Firenze, Accademia della Crusca; serie Lingua italiana nel mondo).

Per ulteriori informazioni (pdf)

Maria Patrizia Violi

Maria Patrizia Violi è professoressa ordinaria di Semiotica presso l’Università di Bologna, dove dirige il Centro Internazionale di Studi Umanistici ”Umberto Eco”. Responsabile del Centro Internazionale di Studi sulla Memoria dell’Università di San Marino e del Centro di Studi Interdisciplinare su memorie e Traumi Culturali dell’Università di Bologna, negli ultimi anni si è occupata prevalentemente di semiotica della memoria e del trauma. La sua ultima pubblicazione è Paesaggi della memoria. Lo spazio, il trauma, la storia (Milano, Bompiani, 2014).

Per ulteriori informazioni